il giardino di enzo

E' grande, pieno di vita, fiori, alberi, animali, uomini, donne

un luogo vario

sabato 18 dicembre 2010

la neve non c'è più




Impossibilitato a tornare a casa per pranzo, la bellissima neve di ieri mi ha tenuto in ufficio fino a metà pomeriggio. La vedevo scendere e immaginavo il giardino che si stava ammantando silenzioso nella penombra serale.
Poi è arrivata la pioggia e tutto è svanito in poco tempo, tranne il ghiaccio, che ha scorza più dura.

Il video è frutto della trasferta di sabato scorso, nella terra delle mucche.
Stiamo tornando a casa.
I Doors mi piacciono parecchio.

11 commenti:

Sara ha detto...

Esteticamente la neve mi piace, ma rende tutto più difficile. Al mio giardino non credo che faccia un gran male, anzi! Lo scorso anno mi si sono gelati gli agapanti, nondimeno d'estate sono stati generosi.
Anche a me garbano i Doors!

Tina ha detto...

La neve in città è una dannazione, mi pare che Firenze ne sappia qualcosa, viaggiando su corso Rosselli guardavo le montagne bianche, uno spettacolo mozzafiato, ma due fiocchi ieri mattina hanno ridotto il traffico a un caos.
Ps
Ma Gina e Max come la vivono la neve?
Buona serata Paolo ;-))

il giardino di enzo ha detto...

@ Sara: Noooo!! Gli agapanti nooo!!!
La generosità di costoro è proverbiale, tanto che ormai è prassi rivolgersi con tale termine alle persone di cuore: "E' un agapanto".
Dopo queste facezie mi vado a vedere cosa sono gli agapanti.
....
Non credo ci siano in giardino. Ieri sera pensavo all'avocado, ogni volta che nevica diventa tutto nero e poi riparte, sempre più in alto.

@ Tina: Ieri sera siamo stati in città. I marciapiedi erano ancora pieni di ghiaccio, in barba ai cittadini acquirenti natalizi. Qualcuno cadendo si sarà fatto male, poco ma sicuro. Ma il sindaco, su faccialibro, parla di Muddy Waters: speriamo che sappia chi è :)
Gina e Max sulla neve non mostrano apparente entusiasmo. Ieri sera l'incauto Max pensava di avere un equilibrio, in realtà non l'aveva e si è fatto uno "stra'ollone", termine pisano per dire "una storta, leggera distorsione".

Ciao bimbe, come si sta bene a casa.

Dalle8alle5 ha detto...

A me la neve piace tanto.
A patto che se ne stia in montagna a rallegrare gli sciatori.
Se invece cade sulle strade che io devo fare per andare/tornare dal lavoro, ecco, ne faccio proprio volentieri a meno.

Anonimo ha detto...

l' inizio del video mi ha fatto shiantà,molto carino,bella canzone.
aras

Carlo ha detto...

Ciao Paolo e buon pomeriggio!! La neve in giardino, ha sempre un suo fascino, soprattutto se la notte riflette la luce dei lampioni o della luna... e quando io sono in casa con il camino bello schioppettante ed il frigorifero pieno! Come a febbraio, insomma.

Quella di venerdì, invece, mi ha beccato sullo scooter. 3 ore per raggiungere casa, il due ruote abbandonato a 4 chilometri dalla stessa, ghiaccio che rendeva problematico anche camminare a piedi... più che Doors, sempre magnifici se vuoi compagnia in macchina, io smaDoornavo come un turco, bagnato fin dove stazionano i gioielli della corona!

La prossima, visto che anche a Roma sembra diventata un'abitudine (2 volte in un anno... mai successo dai tempi di Cesare!!) spero mi trovi nella mia condizione migliore! Quella descritta all'inizio!

Ciao e buona serata a te!!

Carlo ha detto...

Ciao Paolo e buon pomeriggio. Passo per lasciarti un mio grande AUGURI per le prossime feste che, spero, estenderai a tutto il "giardino"!

Soprattutto ti auguro (e me lo auguro per noi tutti) un nuovo anno mooooolto ma mooooolto sereno!!

cumino ha detto...

Caro Paolo, ora che so il tuo nome non ti libererai più di me :)
Citi Jack Kerouac che ho letto a 18 anni e mi ha segnato per sempre, un mio mito.

Il bello dei tuoi post è che poi proseguono nei commenti e ognuno ci aggiunge un pezzettino del discorso che si amplia e si abbellisce di chiacchere calde di affetto nei tuoi confronti. E un piacere passare di qua. Grazie per gli auguri ricambio augurandoti tutto il bene per te i tuoi. Un bacione.

Sara

Sara ha detto...

Allora li ha trovati gli agapanti?
Comunque sono passata di qua, come si dice...per farti gli auguri di buone feste!
E promettiamoci un incontro archeo-gastronomico!
Sara

il giardino di enzo ha detto...

Qui lascio i miei auguri a tutto il mondo, che il duemilaundici sia generoso con le persone di buona volontà.
Ora vi vengo a trovare.
Ciao a tutti

il monticiano ha detto...

Dev'essere stato piacevole il percorso in auto accompagnato dai THE DOORS e Jim Morrison.
Tengo a casa forse da 40 anni, per ordine di mio figlio, all'epoca liceale, un loro 33 giri in vinile con i loro successi. Un pezzo da museo.

Archivio blog