il giardino di enzo

E' grande, pieno di vita, fiori, alberi, animali, uomini, donne

un luogo vario

mercoledì 21 luglio 2010

l'amour


Ancora per la serie Neiscional jeografic.
Ero sotto il tiglio a far calare il sole, in compagnia dell'amico essaouiregno di adozione e di passaggio nella città natìa.
Mia figlia Sara stava rilassando il cervello nel giorno del suo ventitreesimo natale, in vista dell'esame del giorno seguente.
Questi due amanti (Nezara viridula L.), con passione invidiabile, sono andati avanti un bel po' a scorrazzare sul tavolo di marmo, per niente infastiditi dalla nostra presenza, infaticabili amanti di un'occasione
La Natura ha giocato con un po' di cattiveria, la grande femmina trascina il maschio senza tregua e lui ogni tanto protesta per la scomoda posizione che, a ben guardare, non compare nemmeno sui testi del Kamasutra più estremo. Fortunatamente.

La poesia che segue è meraviglia, Neruda parla d'amore con una forza grandiosa (peccato che scorra un po' troppo velocemente, sono al lavoro, non ho grandi mezzi).
Me la vado a rileggere.

17 commenti:

Sara ha detto...

Dai è uno spasso! Certo che lui...ppoverino! ci voleva una fidanzata un po'più dolce...

Anonimo ha detto...

"t ho detto di là,voglio andare di là .."
aras

leolips ha detto...

Cimice d' oro al festival per il sublime regista.
Quale il mezzo che ha eseguito la registrazione ?

il giardino di enzo ha detto...

Sara, hai visto che prepotenza? Lei sceglie la rotta e lui, pedissequo, si accoda.
Questo succede spesso anche fra gli umani...

Aras, mi sa che ha perso la voce a forza di dire "di là! di là!"

Leo: Nikon Coolpix, ma le macchinette così non sono molto indicate per il macro, vanno bene solo in campo grande, e poi questa va in sovraesposizione quando c'è il sole radente.

Dalle8alle5 ha detto...

Lui porello (e timido) è stato obbligato a super prestazioni perché lei, esibizionista, si era accorta che venivano ripresi da una telecamera.
Poro patanin, non gli saran bastati tre zabajoni per riprendersi da una simile faticata.

il giardino di enzo ha detto...

Dalle8alle5: Poro patanin è esplicativo (poi però mi spieghi cosa vuol dire)

il monticiano ha detto...

Grave dimenticanza.
Sul video andavano messi il bollino rosso e la scritta che la "visione è consentita a..."

Zion ha detto...

altro che alcova matrimoniale, questi passeggiano addirittura sul bicchiere!

LAURA ha detto...

Questa femmina è tremenda! Non lascia un po' di tregua al compagno, poveretto!

il giardino di enzo ha detto...

Aldo è vero, cazzarola, sarebbe stato bellino, non ci ho pensato, la prossima volta ti chiamo come supervisore.

Zion, il bicchiere era vuoto e loro avevano la gola secca, quei goduriosi!

Laura, tutto sommato... beato lui (poverino).

Duca-Conte ora (elatan) ha detto...

Ciao Enzo grazie per la visita ed il tuo commento, ho visitato il tuo blog e l ho trovo molto interessante, poi quest'ultimo è di una tenerezza indescrivibile! Nel mio blog non si parla solo di lettura, ma delle volte qualcuno si addentra in certe discussioni!!!!!!!! Ti linco subito sul mio blog! Ti auguro una buona gionata!

il giardino di enzo ha detto...

Ciao Duca, grazie anche a te.
Buona lettura

Tina ha detto...

Bellissimo video, bellissima poesia.
Ma quel poverino è sopravvissuto a quella maratona?
Da fargli una flebo di sali minerali...
PS
Dicono che gli biozoologi sono gli autori di libri porno meno censurati del pianeta...mi pare che siamo dei guardoni inveterati.
Ciao Paolo uno smak a Letizia

Enrico ha detto...

Ciao Paolo, non riuscivo a commentare con explorer, in quanto non mi visualizzava l'immagine; con Mozilla ci riesco, quindi tornerò a trovarti.
Un saluto Enrico

Dalle8alle5 ha detto...

Poro ( = povero, in senso affettuoso, dispiaciuto e consolatorio (tipo fargli pat pat sulla testa, per capirci)
Patanin = piccinino, inteso come qualcuno che non ha modo di difendersi, che è costretto a subire per manifesta inferiorità di forze

circa :-))

Carlo ha detto...

... passione invidiabile si!!! Ciao Paolo e buona serata! Video divertentissimo... anche se, a vederli, non ho potuto fare a meno di desiderare anche io una "femmena" così focosa!! Beh... però se capita, non aspettarti il "video"!!! Certo che la "tipa" è proprio un prodigio della natura!!

Per fortuna che hai fatto seguire la bella poesia di Neruda... per ricordare che l'amore è, quando sentito con quella forza, un sentimento bellissimo!!

Ti auguro "ferie" rilassanti e pure divertenti e ti lascio un mio saluto!! (quest'anno, penso che saremo in parecchi a fare "ferie"... e basta!! Io, di sicuro!!)

Rossa ha detto...

che coppia, indissolubile direi. s'amano senza saper ne' come ne' quando ne' da dove...senza saper fare altrimenti. neruda mon amour.

Archivio blog