il giardino di enzo

E' grande, pieno di vita, fiori, alberi, animali, uomini, donne

un luogo vario

venerdì 11 febbraio 2011

e tre


L'altro giorno, mentre sistemavo un po' casa, mi sono accorto che la borsina indiana dove ripongo passaporto e documenti vari non era al solito posto.
"Dove cavolo l'ho messa?" mi sono chiesto.
Probabilmente nella eccitazione del rientro a casa l'avrò lasciata chissà dove, mi rispondevo con cuore magnanimo e comprensivo.
Allargando lo sguardo, vedo il passaporto poggiato sulla scatola del cucito, con all'interno la C.I.
E la borsina? Cerco, frugo, sposto: trovata. In terra, dietro un quadro appoggiato sul pavimento.
E lì un dubbio si insinua: qualcuno è entrato in casa!
A prima vista non manca nulla.
Ieri ne parlo con l'amico Cronista, a casa per il tè delle sei. Mi fa: "La macchina fotografica?" Controllo: non c'è più. E il ladro, quel cretino infame e vigliacco, ha anche omesso di portarsi via il caricabatterie che stazionava proprio accanto alla Coolpix.
Ora mi girano le palle, fortissimo, qualcuno che conosce Gina e Max, e che quindi conosce anche me, è libero di entrare in casa nostra.
Fortuna a voluto che questo babbeo raccattato sia passato per la visitina il giorno di lunedì, Letizia era a Milano e con lei il portatile.

Caro infame, la mia maledizione cada su di te, sulla tua misera vita del cazzo.
Spero ti si spezzi un dente e che ti vada per traverso e ti graffi l'intestino fino alla fuoriuscita.
E che non ti ci trovi io, perché il dente te lo spezzerà il mio randello.
E un morso sul culo da Gina.

22 commenti:

m. ha detto...

brutte storie, ma proprio brutte, ma lo sai che hanno rubato la panda alla Marcella, placidamente parcheggiata a Villa ??
..pensare quante volte ci ho lasciato la mia lassù..
mah, che dici, militarizziamo la zona?

rosa ha detto...

...E che gli venga pure una ciste anale!!!!
...sai di quei bubboni immensi e putridi e purulenti???

...ecco...

A te un forte abbraccio :)
Namastè

il giardino di enzo ha detto...

m. vuoi parlare dei 500 di Ticchia?
Al Circolo!!!

Grazie Rosa! Per l'apporto morale e concreto!
Namastè

un amico di lì a poco ha detto...

è una vecchia storia

http://www.youtube.com/watch?v=LMG9O3w4M58

una storia vecchia...

http://www.youtube.com/watch?v=dBD6E-Xi3Qs&feature=related

meglio riderci su
abbrax

silvana ha detto...

ciao Paolo mi dispiace molto, ma non puoi chiudere la casa????? Come mai??????? Mi dispiace veramente tanto.....Baci...............

il giardino di enzo ha detto...

Amico mio, "Guardie e ladri" va benissimo, grazie, una scena meraviglia.
Riderci mi pare troppo: e tre!

Silvana, siamo abituati a non avere serrature, è quasi impensabile che qualche sconosciuto si avventuri in giardino con la presenza di Gina e Max abbaianti continuamente sui ginocchi. Io, e molti altri, sappiamo che i canetti sono a dondolo e che basta chiamarli per nome per farseli amici.
A loro, poi, basta un biscotto e si vendono al primo che passa :)
La ricomprerò, sarà la scusa per cambiarla, non mi soddisfaceva più di tanto.
Bacioni a te, è molto bello trovarti anche qui.

Tina ha detto...

Prima un pezzo della falciatrice, ora la macchina fotografica in casa...sai cosa disturba (oltre al danno si intende) e non poco?

L'idea che sia qualcuno che vi conosce e conosce le vostre abitudini, quando si insinua il sospetto cadono gocce di veleno difficili da eliminare.

Mi sa che devi cominciare a pensare a una chiave.

Buona serata Paolo ;-))

Sara ha detto...

Io credo che ti sia stata rubata anche la fiducia, unitamente alla macchina fotografica. Avrai individuato chi è stato spero, perché altrimenti il fatto rischia di far sorgere il pregiudizio anche a persone innocenti, o sbaglio.
Mi dispiace davvero tanto!
Sara

Anonimo ha detto...

Pietosa gag copiata da albanese nello sketch in cui gli rubavano il motorino. Pessimo blog, meglio tornare da Wil
Gino

il giardino di enzo ha detto...

Tina e Sara, avete colto l'aspetto che mi lascia un bel po' di amarezza.
La mia medicina è cercare di non mutare il mio stile di vita, il più possibile. Chiudere le due porte la sento come una sconfitta, e ci dovrò pensare seriamente.

Anonimo Gino, a me è venuta in mente la Litizzetto mentre scrivevo di getto queste righe. Per il resto fai te.

lorenzo ha detto...

fregatene paolo! se quando passerò da pisa non ne hai già comprata una nuova ti regalo la mia

Adriano Maini ha detto...

Mi dispiace.

il giardino di enzo ha detto...

Lorenzo, non ho parole.
Ti aspettiamo al rientro.

Adriano, così vanno le cose.
Recupererò, grazie.

Anonimo ha detto...

dad,continuo a sperare che le cattive azioni tornino indietro a chi le commette..al vigliacco che ti è entrato in casa auguro che subisca la stessa cosa..e che magari abbia più di una macchina fotografica che faccia gola.

ps :che ne dici di un orso affamato a fare la guardia in casa?Lo chiameremo Bubu, Max e Gina lo adorerebbero.
aras

Dalle8alle5 ha detto...

Qui è impensabile non chiudere a chiave tutto, ma proprio tutto.
Casa in primis.
Mi spiace per te, è terribile sapere che qualcuno entra, fruga e pure si prende cose.

il giardino di enzo ha detto...

aras, ringrazia Elia, presto sperimenterò l'oggettino meraviglioso.

Dalle8, qui invece sembra(va) di essere in un luogo più tranquillo e sono recalcitrante a prendere decisioni drastiche. La cosa che mi dà fastidio è che senza dubbio il "ladro" mi conosce.

il monticiano ha detto...

Credo proprio che tu, per non chiudere a chiave la casa, ti fidi troppo degli altri e credi nella loro onestà.

Carlo ha detto...

Ciao Paolo e buona serata a te. Avevo provato ammirazione ed invidia quando, tempo fa, mi dicesti che tu, a differenza di ciò che sono costretto a fare io, non hai antifurto e la porta di casa tua è sempre aperta.

Considero il mondo, quello vicino a me, una perfetta chiavica e, quindi, sapere che non tutti devono temere di questi "olezzi", fa piacere... minchia, avevo anche detto che, magari, un giorno mi sarei trasferito dalle tue parti, così da chiudere in bellezza la mia esistenza!

E, magari, a leggere il racconto di questo fattaccio, è ancora quel paradiso che immaginavo. Si, perché non posso pensare che sia un "estraneo" ad osare e rischiare tanto e, quindi, ciò che ti è accaduto è ancora più brutto.

Non posso pensare a qualcuno che "non sappia" come funziona... e questo è ancora più vigliacco, secondo me! Prima il decespugliatore, ora la macchina fotografica!

Dimmi, Paolo: ma un "richiamo" per allodole? Un'esca da offrire al "cefalo"... così da coglierlo in flagrante e rivestirlo ben bene di legnate?

il giardino di enzo ha detto...

Carissimo Carlo, quando ho realizzato il fatto ho pensato a come fare ad incastrare il cretino.
Ma ti dirò, ho altro da fare, catzky suoi, si è già abbastanza punito da solo, la sua vita sfugge fra le boiate.
Un salutone a te

Okkio ha detto...

Caro Giardino di Enzo
Purtroppo di pari passo con la crisi sono aumentati i furti.Ti posso dire che anche in Austria sta avvenendo
questo fenomeno dei furti in appartamento, cosa che fino a ieri non succedeva, per cui bisogna prendere un minimo di precauzioni, e comunque chiudere.(questo per dirti come va il mondo) E' finito il tempo
delle chiavi all'uscio.
In ogni modo non tutti i mali vengono per nuocere
Passa a Canon!!
Un augurio e un saluto

il giardino di enzo ha detto...

Ciao Okkio, ben ritrovato qua.
Vedrò, ora provo ad usare una telecamerina che mi hanno prestato, se trovo il tempo...
Saluti a te, buona giornata

Rossa ha detto...

io direi no, la macchina fotografica NO!! ma è ben strano il tuo ladro, entra e va dritto alla tua macchina? e non vede niente del resto della casa? è un furto mirato? invidioso delle tue foto? i tuoi pensieri sul ladro somigliano molto ai miei verso la signorina beneducata che mi ha rubato il mio cappotto in un locale.

Archivio blog