il giardino di enzo

E' grande, pieno di vita, fiori, alberi, animali, uomini, donne

un luogo vario

domenica 21 novembre 2010

di acqua, amici e max



Si, lo so che quando si parla del tempo atmosferico vuol dire che non sappiamo di cosa parlare, ma qui si esagera. Piove sempre!
La ditta/squadra smontaggio non ha nemmeno fatto in tempo a smontare l’impalcatura, lasciandone cinque o sette metri giusto davanti al nostro portone, sicché non si può ancora aprire e noi siamo ancora in questo costante e catacombale crepuscolo quotidiano. Bisogna dire che anche quando il portone è tutto aperto non ci vogliono lenti protettive per la luce; il sole entra in casa per cinque minuti alla mattina, in inverno; in estate, dopo mezz'ora dal suo sorgere, gira sul davanti (la casa è parecchio obliqua rispetto al percorso solare, quasi parallela).
Ma tornando all’acqua, ho atteso spesso quelle belle domeniche piovose: “ahh, domani sto tutto il giorno a letto”. E mi organizzo mentalmente già dal giorno prima: giornale, libro, musica, chitarra. Godere e basta.
Si, ma ora basta!

Questo paese aveva 90 mulini fino a meno di cent’anni fa, ed era famoso per le sue industrie a conduzione familiare, tutte collegate all’acqua: mulini per il grano, frantoi per l’olio, grandi filande azionate dalla forza dei ruscelli e dei torrenti. La madre acqua era stata irreggimentata con il mestiere che avevano allora, quando conoscevano bene la forza della Natura e si comportavano di conseguenza. Ci sono entrato in un mulino, ancora ben conservato ed aperto al pubblico, a richiesta. E’ una costruzione ingegnosissima e molto robusta, capace di resistere per secoli alla inarrestabile eventualità dell’acqua.
Anche la casa è costruita in maniera impeccabile, con il grande tetto a usbergo del tutto (finalmente perfetto), le grondaie che si gettano in sotterranei cunicoli che portano l’acqua alle feritoie del muro che contiene il terrapieno, i canali di scolo con i tombini in pietra. Anche da non esperti in materia edilizia si percepisce la passione di quei muratori, ingegneri e geometri che duecento anni fa la tirarono su.

Nuovi arrivi, intanto, si sono aggiunti al Giardino.
Due nostri amici, Sada e Attila, hanno preso possesso di un fondo, lei artigiana della sabbia e del vetro, lui gran tuttofare nel senso più elevato dell’espressione. Ho impiegato un mese a rifare quasi completamente l’impianto elettrico, nei ritagli di tempo (sempre pochi). E con Sada è arrivata anche Pila, una canetta molto bassina ma verace e incazzosa all’evenienza. Gina, generalmente, si accanisce con le più piccole, le piace metterle sotto e fare capire loro chi comanda; con Pila è diverso, sono quasi amiche, penso che diventeranno molto unite.



12 commenti:

Sara ha detto...

Che belli certi giardini aperti agli umani e ai pelosi! beh, avere un'amica simpatica con cui giocare fa sempre piacere no?
Max si pulisce come se fosse un gatto, complimenti e zampatine!
Sara

Dalle8alle5 ha detto...

A proposito di acqua, ho appena visto un bel documentario.
Se ti interessa, il link è:
http://www.dendi86.com/2010/11/costruire-senza-frontiere-ingegneria.html

il giardino di enzo ha detto...

Sara, più siamo e meglio è.
Ho nostalgia di Achille, non l'ho più visto!

Dalle8alle5 grazie della dritta (dendi86 ha un sacco di roba), vedrò domattina di scaricarlo (rigorosamente dall'ufficio)

Carlo ha detto...

... che meraviglia le grondaie ed i discendenti nuovi, con il rame ancora lucido! Lavoro ben fatto!!

Ciao Paolo e buon pomeriggio! In effetti, va bene che piova, scongiuriamo la siccità estiva, però qua si sta esagerando! Anche da me, è stata alzata l'attenzione verso l'Aniene ed il Tevere!

Poi, io faccio e rifaccio programmi di giardinaggio, pianifico lavoretti... ma intanto rimango bloccato in casa e le foglie si ammucchiano! Se non asciugano un po, sarà anche difficile bruciarle e sono tante per il compostaggio! Va beh... arriverà un po di sole e, soprattutto, la tramontana che asciuga!

Bellissimo il video e la chitarra che accompagna le immagini... a proposito di canetti piccoli, ho sempre avuto l'impressione che siano i più incazzosi! Anche il tecnico che mi ha installato l'antifurto, mi ha confidato che il miglior sistema anti intrusione, in casa, è un cane di piccola taglia! Fanno un casotto infernale e il malintenzionato, è subito scoperto... e per dirlo lui che vende antifurti, c'è da crederci!

Auguriamoci una settimana serena e buona serata a te! Ciao!

Anonimo ha detto...

canis plutum
E' decisamente un caso a parte, proponiamolo agli scienziati,sarà il nuovo mistero della storia dopo lo yeti e il mostro di loch ness.
aras

il giardino di enzo ha detto...

Carlo, infatti noi non abbiamo le chiavi di casa. Se un domani passerai da casa nostra, potrai entrare in Giardino chiamando Gina e Max (abbaianti a squarciagola), loro ti accompagneranno in casa e se non c'è nessuno puoi farti un caffè in attesa del nostro arrivo. Come se fossi a casa tua.

Aras, forse un nuovo esperimento OGM ha creato il cane-maiale. Chiederemo diritti d'autore.

Tina ha detto...

E vaiiii è fatta il tetto c'è ;-))

Da queste parti solo ieri e oggi ha smesso di piovere, un po di sole anemico ma almeno non si è costretti ad accendere la luce di giorno, ha fatto una settimana che definire tempo da tundra è poco.

Al terzo piano abita Luna, una cagnetta che se la bagni non la vedi più, un ammasso di peli urlanti, stridula, continuativa e rompicoglioni quanto basta, si placa solo se le ficchiamo qualcosa da mangiare ;-))

Max è bellissimo, non so cosa intendi per "color Pluto", se intendi il cane di Topolino...ma non è tonto come Pluto.
Buona giornata Paolo ;-))

il giardino di enzo ha detto...

Tina, proprio quel Pluto: stesso colore e stesso tonto.
E' uno splendore di affetto, è il nostro cocco, la nostra mascotte.
Va a finire che Gina mi tradirà con il primo che passa.
Tanti tanti, Tina

Carlo ha detto...

Ciao Paolo e buona serata! Niente chiavi di casa? Cioè non avete quelle serrature speciali antiscasso? Quegli apparati infernali chiamati antintrusione, con codici e pulsantini da digitare? Cancelli elettronici anti manomissione? Cioè, non avete tutte quelle cose che non servono per custodire chissà quali ricchezze in casa... ma solamente per la personale incolumità? (anche perché se sei uno come me che vive di stipendio, si anche un buon stipendio ma solo quello, dopo che sei costretto a montare tutta stà roba, diventi per forza povero!!!)

Dimmi dove vivi che finiti questi dieci anni di galera che ancora mi restano (il lavoro), vendo tutto e mi trasferisco dalle tue parti!

Speciali i tuoi cani... anche i cani, dalle tue parti, non somigliano a quelli che tengono i miei vicini, dietro i cancelli! Questi sbranano... altro che caffè!! E sono pure bastardi, perché non abbaiano ma ti guardano come se guardassero un filetto di manzo... al sangue!!

A proposito di funghi... la mia vicina ha anticipato il consiglio di Dalle 8 e stamattina, di sua iniziativa, ha raccolto un bel cesto di alcuni funghi cresciuti ai piedi di un ceppo di quercia abbattuta, ed è andata alla asl.

Sono degli armadilla mellea... buoni da mangiare con alcune accortezze nel cucinarli! Stasera, funghiiiii!!!

Va beh... buona cena anche a te e ciao!!

il giardino di enzo ha detto...

Ciao Carlo, (rido mentre ti scrivo perché mi fai sganasciare!): tutto quell'armamentario non c'è, la porticina che dà sulle scale, di pubblico accesso, non ha nemmeno la serratura, solo una maniglina.

Bisognerebe creare una razza nuova, un mix, per avere cani buoni e non abbaianti, sarebbe il massimo. Gina e Max spaccano gli zibidei tutto il giorno, abbaiano a chiunque e a volte creano un po' di timore, ma chi passa di qua ormai li conosce.

Buoni funghi? Bella roba, facci sapere come li hai cucinati, che di ricette siamo sempre affamati.

Buongiorno Carlo, stammi/stacci bene.

Lorenzo ha detto...

Finalmente ha smesso di piovere.
Nevica.

il giardino di enzo ha detto...

Lorenzo, stanotte i tetti delle macchine si sono precocemente coperti di ghiaccio, direi un mese prima del solito. E' freddo stamani, riscaldamento acceso. Sta sorgendo il sole dal monte, sono le nove e zero nove. Porto fuori i cani.
Un saluto e buona giornata, forse cono il sole anche da te.

Archivio blog