il giardino di enzo

E' grande, pieno di vita, fiori, alberi, animali, uomini, donne

un luogo vario

lunedì 31 agosto 2009

smarrito


E questa volta l'ho fatta grossa: ho smarrito la macchina fotografica. Ho usato la parola "smarrito" perché mi fa meno paura di "perduto", ci trovo una accezione più temporanea, meno definitiva.
E' una Exilim Canon: fotografa, registra video di 11 minuti, audio per un'ora e mezzo, è perfetta per me.
Com'è successo? Vorrei saperlo anche io.

Cronistoria.
La mia amata si sveglia presto la mattina, quando lei decide che la notte è finita il sole è ancora un leggerissimo bagliore blu scuro dietro ai monti; intorno alle nove, in questi giorni di ferie, si rinsacca e rironfa per smaltire definitivamente la voglia di letto.
Al che, per non disturbare, mi attrezzo per una situazione solitaria e giardinesca, generalmente il libro che sto leggendo, o il quotidiano del giorno prima, la chitarra, tabacco, cartine e accendino.
Quella mattina non mi volevo far mancare niente e così mi sono portato anche la digitale, perché non si sa mai, perché sono diversi giorni che non aggiorno il giardinodienzo, perché magari mi registro mentre suono.
Mi sono messo a strimpellare qualcosa riprendendo un motivetto al quale sto lavorando da un po' e poiché mi veniva discretamente ho pensato bene di registrarlo. Prendoo la macchinetta, imposto "Audio", metto in registrazione. In tre minuti quel motivetto era pronto per essere traslato sul computer centrale per eventuale elaborazione.
Dopo poco lei si è svegliata ed io ho riportato tutto l'armamentario in casa, sul tavolo.
Qui i ricordi si sfumano e si accavallano su quelli precedenti. Credo di aver ripreso in mano la macchinetta per qualche motivo recondito e ho il dubbio di averla temporaneamente appoggiata in un posto sicuro, del quale però nella mia malandata memoria non v'è traccia.
Quando a sera mi sono reso conto della scomparsa, lì per lì non ci volevo credere, ma alla terza volta che guardavo ansiosamente nello stesso posto mi sono sentito tre volte cretino:
1) la macchinetta è importante per noi, la usiamo spesso: superficialità.
2) non ha un gran costo ma insomma ora certo non è il momento di ricomprarla.
3) il mio cervello va via a fette come il cocomero d'agosto e gli stravizi giungono al pettine.

In attesa della ritrovanza vi racconterò solo a parole il pranzo di ieri sotto il tiglio, presenti il Cronista con Signora (in pratica hanno portato tutto loro), Pippo (lo potete intravedere a sinistra nel post precedente), Enzo e Signora:
*ahhh, **glu glu, ahhh, ***puff e ripuff, ****glom, glu glu, *****slurp, ahhh, glom, glu glu, puf. ******Ronf.

Glossario:
*come si sta bene all'ombra del tiglio in questo fine estate;
** buono il muller thurgau;
*** tabacco ottimo;
**** le linguine alla bottarga sono ottime;
***** le paste!
****** tutti a letto.

10 commenti:

matteo ha detto...

paolino dio bono era la "mia" macchina fotog. ..!
ps: verifica parola: canned.
..ovvero la mattina astieniti!!

Anonimo ha detto...

per me l hai mollata in un posto impensabile,tipo dietro un albero o su una panca dove non siedi spesso. Forse l ha agguantata il rospo bufo per farti una foto! cerca,non sarà andata lontano,le chiavi della mia macchina l ho ritrovate nella scarpiera.
aras

il giardino di enzo ha detto...

@ matteo: era proprio lei, piangerei se avessi ancora lacrime. seguirò il tuo consiglio invece del coniglio.

@ aras: questa delle chiavi non me l'avevi ancora raccontata. Tutta tuo padre?

ekeka.z ha detto...

riapparirà, sono scherzetti che piacciono assai agli oggetti che utilizziamo nel nostro quotidiano e l'avvenimento sarà celebrato con un doveroso post con tanto di foto del luogo in cui avvenne il misfatto.

letizia ha detto...

non prendertela visualizza visualizza e credici e puff! riapparirà

Tina ha detto...

Paolo, il cellulare l'ho ritrovato dentro una scarpa da ginnastica sotto il letto...prova a controllare, sai mai...
;-))

un cronista ha detto...

Ed ecco un fantastico gioco di fine estate si chiama:
"caccia al tesoro"... si invita tutti gli amici ad un aperitivo di fine pomeriggio (tutti sono troppi? meno), gli si da patatine e olive solo chi vince la caccia avrà da bere.
Scommetto che al massimo in un quarto d'ora la fottutissima fuggiasca digitale salta fuori.
PS. A quel punto dato l'evento sarò festa e la serata proseguirà con bevuta collettiva e libagioni extra...

io ci vengo, e poi ci ho fortuna a ritrovare le cose... una volta, è vero per davvero, ho ritrovato un anello d'oro caduto in mare ad un mio amico.... il mare era l'atlantico, il posto era il Marocco, il sole era alto e la marea andava e veniva dopo due ore di ricerche dell'amico e di altri amici e amiche quando ormai tutto l'oro era perduto i sono alzato ho fatto due rapidi calcoli astrali, ho valutato correnti e gradienti e l'ho ritrovato, semi sommerso dalla sabbia sulla quale prima c'era il mare, grazie ad un luccichio spia. E questa è storia, ed anche culo.

abbrax
effe

il giardino di enzo ha detto...

se non piove, sabato pomeriggio dalle 18 tutti a casa mia!

S'Q ha detto...

niente ancora? speriamo che sia ritrovata presto

nua ha detto...

E' tornata?

Archivio blog